logo2-prosusa

Associazione Pro Susa 

 
logounplinazionale

Associazione Pro Susa - Corso Inghilterra, 39 - 10059 Susa ( To) Tel. 3393675981

__________________________________________________________

associazioneprosusa@gmail.com    - www.associazioneprosusa.flazio.com

p.iva 09597770016

Ricordare il Passato, vivere il Presente, progettare il Futuro

facebook
twitter
youtube
28/05/2016, 11:37

#AssociazioneProSusa #30TorenoStoricodeiBorghi



COME-NASCE-UNA-CONTESSA


 La persona che veste i panni di Adelaide cambia ogni anno...



Adelaide , Contessa di Susa, viene scelta a turno dall’Associazione Pro Susa e dai Borghi che si contendono il Palio. 

Il compito di cercare la persona che interpreterà la Signora di Susa non è facile, chiunque si trovi a dover scegliere deve valutare chi possa ricoprire quel ruolo per l’anno in corso e  seguire un regolamento che prevede un minimo ed un massimo di età anagrafica, oltre che l’obbligo che la prescelta sia residente nella Città di Susa.
Che sia l’Associazione Pro Susa o uno dei Borghi  deve poi valutare, proporre ed infine scegliere. Dopo aver individuato il nome, si contatta  colei che dovrà impersonare Adelaide e  si verifica  la sua volontà nel vestire i panni  della "Marchesa" , come viene volgarmente chiamata . A questo punto la "nuova" Contessa, dovrà scegliere colui che impersonerà il Conte Oddone.

Da questo momento in poi è l’Associazione Pro Susa che prende "in carico" la gestione di Adelaide ed Oddone e si susseguono così le prove degli abiti, dell’acconciatura e la cura di tutti i particolari che porteranno la figura più importante della Città a presentarsi al pubblico.

L’emozione di vestire l’abito più importante della Manifestazione, di impersonare la figura su cui si basa il Torneo , raggiunge il suo apice il Sabato sera, quando nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro Romano la coppia fa il suo ingresso accompagnata dalla musica della Carmina Burana e dalla sola luce delle torce e dalle candele.
  
23/05/2016, 12:07

#AsociazioneProSusa #30TorneoStoricdeiBorghi



VIAGGIO-NELLE-TERRE-DI-MATILDE


 Partecipare a rievocazioni storiche e tornei al di fuori della regione vuol dire conoscere e fare esperienza



La conoscenza e l’esperienza sono un bagaglio indispensabile per ogni organizzatore, servono a far crescere il proprio evento, ma sopratutto servono ai giovani che iniziano questa esperienza associativa.

Da sempre il Corteo Storico di Susa si muove verso terre vicine e lontane e in quel di Quattro Castella quest’anno si incontreranno gruppi storici, ci si potrà confrontare e consigliare e si avrà l’opportunità di conoscere nuovi amici .

Dopo 939 anni dalla Città di Adelaide,  il Corteo Storico raggiungerà le terre dove Adelaide si recò per accompagnare lo scomunicato  Enrico IV,  sposo di sua figlia Berta (1077),  presso il castello della cugina, la celebre contessa Matilde, dove era ospite il  Papa. 

Papa  Gregorio VII concesse patti e condizioni dure ma fattibili. togliendogli la scomunica che aveva comportato la disubbidienza dei sudditi: l’umiliazione fu grande e passò alla  storia perché  Enrico IV fu lasciato per tre giorni fuori dal castello di Canossa nel pieno inverno del 1077 prima di essere ricevuto dal papa.

Ancora pochi giorni e Matilde incontrerà Adelaide: due donne forti, che hanno scritto la storia, una storia che attraverso le rievocazioni viene divulgata in modo semplice e immediato alle future generazioni,  perché senza ricordare il proprio passato non si può  costruire il proprio futuro 
19/05/2016, 23:32

#AssociazioneProSusa #30Torneostorico deiborghi



DIETRO-LE-QUINTE


 Non tutti sanno quale lavoro si cela dietro un evento



Non è facile organizzare un evento, chi non  fa parte di associazioni che lavorano per la propria città o il proprio paese, non sa  cosa si nasconde nel "dietro le quinte".
Generalmente lo spettatore vede lo spettacolo finale, quello che gli organizzatori sperano sempre non abbia intoppi, quello che la gente apprezza o critica, quello dove il lavoro di un anno termina in poche ore .

Un evento inizia il suo percorso circa 10 mesi prima della sua realizzazione, in pratica il tempo di fare i conti dell’edizione appena terminata e si ricomincia!
Riunioni, idee, studio delle fattibilità, preventivi , progetti e calendarizzazioni assorbono i primi mesi, poi ecco che si deve iniziare con la burocrazia, i sopralluoghi, i contatti , le impaginazioni , le stampe... Ognuno ha un compito da portare avanti.

Quest’anno l’Associazione Pro Susa festeggia i trent’anni del Torneo Storico e, come accaduto lo scorso anno con il cinquantesimo del Festival del Folklore, il lavoro è ancora più grande. 

Dopo che i collaboratori dell’associazione hanno convogliato le energie per la Presentazione di Adelaide dedicandosi ad abito, acconciatura e accessori della Contessa 2016, dopo che l’’imprevisto della pioggia  ha fatto cambiare velocemente programmi e ambientazione , ora le energie di tutti si concentrano sulle date del grande evento.

E’ così che continuano le riunioni, aumenta la burocrazia e il lavoro all’interno dell’Associazione Pro Susa  procede senza tregua. 

Nell’immagine possiamo vedere l’inizio della cucitura del dipinto 2016 sullo Stendardo che verrà alzato domenica 25 luglio dal Borgo vincitore 


111121414
Create a website